domenica 16 gennaio 2011

ESQUILINO NON E' CHINATOWN E MAI LO SARA'........ PERCHE'?????


MARCUS, ALEX, AUGUSTUS E MARCUS
QUI DI FIANCO ALCUNI DEI LEGIONARI CHE SI BATTONO OGNI GIORNO PER EVITARE CHE IL RIONE ESQUILINO DIVENTI  UNA CHINATOWN. SONO ORMAI 15 ANNI CHE TENIAMO TESTA ALL'INVASIONE CINESE E BENGALESE CON GRANDI RISULTATI E QUI DI SEGUITO ELENCHIAMO LE NOSTRE VITTORIE:

  • SIAMO L'UNICA CITTA' DEL MONDO A NON AVERE UNA VERA E PROPRIA CHINATOWN
  • SIAMO 22.830 RESIDENTI ITALIANI E 500 CITTADINI CINESI E BENGALESI RIONE PIU' POPOLOSO DEL I MUNICIPIO DI ROMA CAPITALE
  • SU 1250 ATTIVITA' COMMERCIALI SOLO 610 SONO IN MANO CINESE
  • SONO 2100 I LEGIONARI RESIDENTI CHE CI SOSTENGONO IN QUESTA GRANDE BATTAGLIA CHE VEDRA' RINASCERE L'ESQUILINO
  • SONO 78 I NEGOZI CINESI CHIUSI DA OLTRE 1 ANNO 
  • SONO ANCORA 250 LE POSIZIONI IRREGOLARI DI NEGOZI CINESI IN FASE D'INDAGINE, COME IN VIA CAPPELLINI, VIA CAIROLI, VIA BIXIO ECC.
  • LA DELIBERA 10 DEL 2009 PROMOSSA DAL CONSIGLIERE AUGUSTO CARATELLI (PDL)  DURERA' FINO AL 2014 E INIBISCE L'APERTURA DI NUOVI NEGOZI DI PELLETTERIA, BIGIOTTERIA, SCARPE E ABBIGLIAMENTO.
  • SONO 6 LE BANCHE CINESI FANTASMA CHIUSE NEL 2010 DOPO IL BLITZ DELLA GUARDIA DI FINANZA
  • SONO STATI 5580 LE PERSONE IMMIGRATE SCOPERTE NEGLI APPARTAMENTI SOVRAFFOLLATI NEGLI ANNI 2008-2009-2010 DA 8 A 25 POSTI LETTO IN 50-90 m2
  • DIFENDIAMO IL TRIANGOLO DELLA CRISTIANITA' DA SM. MAGGIORE A SANTA CROCE IN GERUSALEMME FINO A S. GIOVANNI 
  • SONO SETTE LE TV ESTERE CHE CI HANNO INTERVISTATO E DOCUMENTATO IL SUCCESSO DI NON AVER CONSENTITO LA CHINATOWN...........NO ALLE GHETTIZZAZIONI SOCIALI E AMBIENTALI
LA NOSTRA MISSIONE LA VOSTRA SPERANZA.......................ALEA IACTA EST

ZTL MERCI ESQUILINO

ZTL MERCI ESQUILINO
UNA VERGOGNA CHE DURA PIU' DI UN ANNO

BENVENUTI NEL BLOG DEL COMITATO PIU' FAMOSO DI ROMA

Il Comitato Difesa Esquilino - Monti poi trasformato in Comitato Difesa Roma Caput Mundi Sede Esquilino nasce nel 1998 a seguito dell'apertura di 30 Attività Commerciali Cinesi e Bengalesi avvenute nel solo mese di Settembre 98. Alla luce di ciò centinaia di residenti hanno sentito la necessità di costituire questo importante COMITATO DI DIFESA che ha cercato in questi anni con grande forza e determinazione di riqualificare gli storici Rioni e la città di Roma con l'obiettivo di fermare la continua Invasione del Territorio in modo selvaggio e senza regole. Il Comitato si batte contro la desertificazione commerciale ed artigianale, il degrado e la superficiale attuazione delle Leggi e Delibere e contro la perdita di valori cristiani e cattolici e dell'identità propria di Roma. Grazie a tutti coloro che partecipano e sostengono le iniziative del Comitato.

Lettori fissi