giovedì 19 dicembre 2013

COMUNICATO STAMPA: ATTENZIONE!!!!! IN ARRIVO "ATTI GIUDIZIARI" PER ACCERTAMENTO REVISIONE CATASTALE" NEI RIONI ESQUILINO, MONTI E ALTRI RIONI

 
ESQUILINO, CARATELLI: «AVVISI ACCERTAMENTO CATASTALE, MARINO SI
OMR0076 3 CRO TXT Omniroma-ESQUILINO, CARATELLI: «AVVISI ACCERTAMENTO CATASTALE, MARINO SI DIMETTA» (OMNIROMA) Roma, 19 DIC - «In queste ore migliaia di lettere dell'Agenzia delle Entrate notificate come atti giudiziari stanno arrivando a casa dei residenti dei Rioni Esquilino, Monti e del Centro Storico, una comunicazione che sta mettendo nel panico migliaia di cittadini». Lo denunciano in una nota il presidente del Comitato Difesa Esquilino-Monti Roma Caput Mundi Augusto Caratelli, e i portavoce Simone Sabelli e Marco Fungi. «La lettera evidenzia una revisione della rendita catastale che sostanzialmente raddoppia nel Rione Esquilino - prosegue il comuncato - e che comporterà seri problemi per molti cittadini anche in previsione dell'Imu sulla prima casa. È sconcertante che si possa 'd'ufficiò aumentare così le rendite catastali, durante un periodo di crisi forte e, senza aver utilizzato gli strumenti che il Comune ed il Municipio indicano per un censimento catastale basato su criteri equi. È vergognoso - secondo il Comitato - che a un solo mese dalla scadenza Imu sulla prima casa vengano inviate lettere attraverso la dicitura 'Atti Giudiziarì. La delibera dell'Assemblea capitolina del 2010 attuata in queste settimane porta ad una sola conclusione: il sindaco Marino deve dimettersi di fronte a questa ennesima catastrofe che colpisce i cittadini più deboli come famiglie, pensionati e disoccupati. Per questo da domani inizieremo una sottoscrizione pubblica cittadina per fermare questa scellerata decisione». red 191342 DIC 13
FINE DISPACCIO

ZTL MERCI ESQUILINO

ZTL MERCI ESQUILINO
UNA VERGOGNA CHE DURA PIU' DI UN ANNO

BENVENUTI NEL BLOG DEL COMITATO PIU' FAMOSO DI ROMA

Il Comitato Difesa Esquilino - Monti poi trasformato in Comitato Difesa Roma Caput Mundi Sede Esquilino nasce nel 1998 a seguito dell'apertura di 30 Attività Commerciali Cinesi e Bengalesi avvenute nel solo mese di Settembre 98. Alla luce di ciò centinaia di residenti hanno sentito la necessità di costituire questo importante COMITATO DI DIFESA che ha cercato in questi anni con grande forza e determinazione di riqualificare gli storici Rioni e la città di Roma con l'obiettivo di fermare la continua Invasione del Territorio in modo selvaggio e senza regole. Il Comitato si batte contro la desertificazione commerciale ed artigianale, il degrado e la superficiale attuazione delle Leggi e Delibere e contro la perdita di valori cristiani e cattolici e dell'identità propria di Roma. Grazie a tutti coloro che partecipano e sostengono le iniziative del Comitato.

Lettori fissi