lunedì 9 agosto 2010

ANCORA SEQUESTRI DI MERCI CINESI PER BAMBINI........L'ESQUILINO COMBATTE UNITEVI A NOI


Capi di abbigliamento per uomo donna, bambino contenenti sostanze cancerogene. 



Il sequestro (Proto)
Il sequestro (Proto)
ROMA - Capi d'abbigliamento «prodotti mediante l'impiego di sostanze tossiche per la salute umana, nonchè cancerogene (cromo esavalente) in concentrazione notevolmente superiori ai limiti consentiti dalla normativa vigente e per cui inoltre si è omesso di segnalarne la presenza e l'esatto quantitativo utilizzato nella produzione». È la motivazione per la quale il gip del tribunale di Tivoli Pier Luigi Balestrieri ha disposto il sequestro preventivo di della merce di produzione cinese per evitare che venga commercializzata. Nove i cittadini cinesi, 6 uomini e 3 donne tra i 52 e i 37 anni, indagati nell'ambito dell'inchiesta della Procura di Tivoli tutti provenienti dalla provincia di Zhejang e denominata «Master China».
GLI ODORI NAUSEABONDI - La merce contraffatta made in China, partiva da un magazzino di oltre 6mila mq in via Consolini a Tivoli Terme e veniva probabilmente venduta nei mercati ambulanti di tutta Italia. Il magazzino aveva subito un sequestro preventivo lo scorso aprile. Nell’esaminare la merce la municipale aveva notato che molti prodotti, come i bavaglini e le tute per i neonati, emanavano un odore forte e nauseabondo, probabilmente dovuto al tipo di coloranti impiegati. Nei mesi successivi è stato infatti accertato che per la realizzazione erano stati utilizzati materiali tossici, tra i quali cromo esavalente, sostanza cancerogena, in concentrazioni notevolmente superiori ai limiti consentiti. Le indagini della municipale continuano per scoprire dove l’abbigliamento veniva venduto.
IL MAGAZZINO E IL TIR - Ad eseguire il sequestro del grande quantitativo di merce, tra cui abbigliamento da uomo, donna, bambino, scarpe e altro sono stati una quarantina di agenti della polizia municipale dell'VIII Gruppo di Roma diretti dal comandante Antonio Di Maggio. Durante le operazioni (ancora in corso, alle quali è presente anche il delegato del Sindaco di Roma alla Sicurezza Giorgio Ciardi) è stato sequestrato un Tir che trasporta scarpe contraffatte proveniente dalla Spagna. Al grande magazzino al quale saranno messi i sigilli, gli agenti della polizia municipale sono arrivati dopo aver scoperto, in alcuni negozi del quartiere Esquilino di Roma, capi d'abbigliamento che già a prima vista apparivano non conforme alle norme comunitarie, «potenzialmente pericoloso per la salute» e privo di etichette con l'indicazione delle materie prime usate per la produzione. In quell'occasione era scattato già un primo sequestro probatorio disposto dal sostituto procuratore della Dda di Roma Carlo La Speranza. Da lì l'avvio delle indagini degli agenti diretti da Di Maggio con perquisizioni estese a tutto l'hinterland romano.


ZTL MERCI ESQUILINO

ZTL MERCI ESQUILINO
UNA VERGOGNA CHE DURA PIU' DI UN ANNO

BENVENUTI NEL BLOG DEL COMITATO PIU' FAMOSO DI ROMA

Il Comitato Difesa Esquilino - Monti poi trasformato in Comitato Difesa Roma Caput Mundi Sede Esquilino nasce nel 1998 a seguito dell'apertura di 30 Attività Commerciali Cinesi e Bengalesi avvenute nel solo mese di Settembre 98. Alla luce di ciò centinaia di residenti hanno sentito la necessità di costituire questo importante COMITATO DI DIFESA che ha cercato in questi anni con grande forza e determinazione di riqualificare gli storici Rioni e la città di Roma con l'obiettivo di fermare la continua Invasione del Territorio in modo selvaggio e senza regole. Il Comitato si batte contro la desertificazione commerciale ed artigianale, il degrado e la superficiale attuazione delle Leggi e Delibere e contro la perdita di valori cristiani e cattolici e dell'identità propria di Roma. Grazie a tutti coloro che partecipano e sostengono le iniziative del Comitato.

Lettori fissi